venerdì 3 ottobre 2008

Ottobre andiamo, è tempo di migrare

Quando micio Griffe dopo colazione si slancia come sempre verso il suo brand new day

e rimane lì candito sulla soglia, fiutando l'aria

quando dopo un'oretta tu arrivi a Milano in ritardo, svolti in Fiera per gli ultimi 200 metri lasciare macchina prendere bici

e vieni sommersa da fiumane di buyer giapponesi sciami di fotografi milanesi pattuglie di forze dell'ordine calabresi battaglioni di ragazze con "svariati metri di gambe da gran premio" (cit.)

quando poi, pedalando, ti ritrovi a considerare che una giacchetta non necessariamente di Armani farebbe al tuo caso (fa freschino)

quando le chiavi di ricerca del tuo blog reclamano con crescente insistenza recensioni sintesi del libro riassunti del quarto capitolo libri condensati temi svolti (è iniziata la scuola)
quando il sabato tu e un'altra bestiola vi incrociate mentre fate provviste pre-freddo (e non siamo a Bolzano)


quando i topinambur sono chiazze talmente gialle da costringerti a guardare


Helianthus tuberosus

quando noti anche i rossi e i magenta della fitolacca

Phytolacca americana L.

quando tutto questo accade
allora

Phytolacca americana L.

è ora.

E' giunto il momento.

Phytolacca americana L., Helianthus tuberosus

E' giunto il momento di riportare in casa le cosiddette piante d'appartamento.

(Oh, beh. Inutile che aggrottiate le sopracciglia -vi vedo, permaorticoltori duri e puri. Son problemi anche questi. Il benjamina non è né commestibile né aromatico né men che mai curativo ma forse che voi lo abbandonereste là fuori? Questo poi, che arrivò quando il muro di Berlino era ancora tutto d'un pezzo, fosse un bipede umano quest'anno sarebbe una matricola. E con risultati anche più brillanti della media, sospetto. No, no. Dentro, al calduccio.)

18 commenti:

Il Gambero Rotto ha detto...

Ti ringrazio per il promemoria, cara equipaje. Stasera riporterò in casa le mie due care yucche, che non si meritano di trascorrere un autunno bolzanino all’addiaccio.

cat ha detto...

equi? non te l'ho mai chiesto, ma la provincia di bolzano ti pqaga per ospitarci tutti??? ;O))) ciao gambero, allora sei stato tu a folparmi il libro?? (vedi post sotto).
la fitolacca è favolosa; qui da noi c'è un collezionista d'arte, che possiede un'intera collina - via "virus" per gli indigeni! anni fa aveva fatto costruire nel bosco, a misura gigantesca, degli iperrealistici grappoli di fitolacca, che sbucavano dalle robinie e dagli aceri del boschetto, con effetto gulliver, veramente spiazzante, salüti cat

equipaje ha detto...

Cat, ancora no, ma una bella convenzione s'impone a breve :)

La fitolacca: avete notato tutt*
-vero?- che quando la bacca è ancora verde è incredibilmente a forma di zucca a dieci coste?

Gamberetto!
Questo è un semplice blog di servizio, ci mancherebbe. E sì, il promemoria è un po' drammatizzato ma quelle m'han detto: mettigliela giù un po' dura a questi -o qui rischiamo l'assideramento anche quest'anno :)

sibelle ha detto...

ooops! e pensare che qui, nelle terre di mezzo, li abbiamo appena messi fuori a prendere un po' di colore quello "stupidissimo" ananas comosus e quella "capellona mangiafumo (?)" della beaucarnea longifolia! Penso proprio che ancora per un po' se ne staranno fuori (in zona protetta) a riaversi dal pallore casalingo. Insomma, in fondo è solo ottobre, le temperature risaliranno (spero)

equipaje ha detto...

Se conti di migrare in Argentina, senza dubbio ;)

(Visita pastorale nelle Terre di Mezzo s'impone :)

equipaje ha detto...

Che poi. Si fa presto a dire: longifolia. Scommetterei piuttosto sulla recurvata ;)

(E anche il Gambero lassù. Sarà vera Yucca? O non piuttosto la solita Dracaena?)

sibelle ha detto...

equipaje (1): mi riferivo al fatto che le temperature attuali sono un po' sotto la media stagionale oltre a confidare sull'avvento dell'estate di San Martino :-P e comunque l'idea di migrare in Argentina non mi dispiace affatto ;)

equipaje (2):insisto, longifolia: "presenta foglie sottili che possono arrivare a misurare anche più di un metro di lunghezza." ecco, sembra proprio lei, la capellona. Manderei fotina per riscontro, ma non so come fare ...

buon lunedì eh ...

equipaje ha detto...

(Postala su flickr, e metti il link qui)

Il Gambero Rotto ha detto...

Ho dato un’occhiata in rete, cara equipaje, e mi pare proprio che di Yucca si tratti, e non di Dracaena. Cos’è poi, siamo forse razzisti? ;-)

Non ti ho folpato io il libro, cat. Tra le mie (poche) qualità non figura del resto il pollice verde: per dirla tutta, sto alla botanica come la Gelmini all’Istruzione, con l’unica differenza che io le mie piante provo a farle sopravvivere. Che faccio allora qui su “filidipaglia”? Il bello scrivere e la gentilezza della padrona di casa renderebbero piacevole ed interessante questo blog anche se trattasse dell’opera omnia di Francesco e Rosa Giannetta Alberoni.

I miei omaggi.

equipaje ha detto...

Rose Big Tree: un nome, un nume tutelare, qui dentro :)

Quanto al bello scrivere, mi facci il favore. Qui si legge, semmai :)

michele ha detto...

resisto e lascio ancora tutto in giardino. Se non costruisco degli scaffali non saprei proprio dove mettere tutte le succulente che mi sono portato dietro dall'altra casa. Oltretutto c'è un sole che spacca le pietre. Ritornerà l'estate?

equipaje ha detto...

Fatevene una ragione: no, non più, non per quest'anno, almeno :)

Una serretta autoprodotta, almeno: che' una succulenta esplosa per il gelo è un vero spettacolo splatter!

BTW, le grasse le ho ancora tutte fuori anch'io, ma sono cosette facilmente spostabili alle prime avvisaglie.

(ciao miche')

Minimegamondo ha detto...

E io, come tu dici, così ho fatto!
Arrivato a destinazione e tornato a bazzicare per gli spazi virtuali che preferisco (compresi i giardini tuoi e di Cat).
Ma a BZ non ho ancora visto scoiattoli grigi ... mancherò da casa da troppo tempo?
Il matto

equipaje ha detto...

Scoiattoli tutti deportati qui nel Varesotto, così quando voi bolzanini venite qui in visita vi sentite a casa :)

Ecco il Matto, ora sì che siamo al completo :)

/me va a mettere le tendine tirolesi alle finestre ;)

sibelle ha detto...

per la serie: ogni promessa è debito, copioincollo link (sperando che funzioni) al fine di dirimere (?) la diatriba "longifolia" Vs "recurvata"

http://picasaweb.google.it/sibelle2008/Beucarnea#5256200370625222434
(no, non è flickr, ma insomma non avevo voglia di registrarmi...)

lo dico subito: attese le mie (non) conoscenze botaniche, per me pari sono, comunque dovete convenire con me che le foglie sono davvero lunghe e allora una, nella sua beata ignoranza, pensa: "longifolia", of course

PS: qui nelle Terre di Mezzo è arrivata l'estate :))

PS2: sottoscrivo (se posso osare) il Gambero sia per quanto riguarda il rapporto con la botanica, sia per gli apprezzamenti nei confronti della padrona di casa che peraltro si ha la fortuna e l'onore di conoscere personalmente da tempi non sospetti (botanicamente parlando) e sulla quale potremmo dire di "aver visto cose che voi umani..." :PP

equipaje ha detto...

Ehi, non vale! :)

Gentile Avv., faccia la prova della tinta rosso sangue e mi/ci faccia sapere:
http://www.compagniadelgiardinaggio.it/wiki/piante:beucarnea

(per proteste o reclami contro il sito di giardinaggio citato citofonare caprette tibetane aka paolo44)

Ross ha detto...

Qui a Roma si viaggia ancora in maglietta, jeans e senza calze; lascerò ancora fuori per un po' il ficus elastica, anche perché ormai ha le dimensioni di una stanza da bagno... Bellissime foto, è sempre un piacere. Buona settimana.

equipaje ha detto...

Di giorno siamo ancora in maglietta anche qui, ma sera e notte sono freddine. Buona anche a te.