giovedì 16 ottobre 2008

El buen retiro sin mi

video


Oggi invece ci si sente: tendenzialmente relativiste, con spruzzata di catastrofe.

Effetti del Parthenocissus quinquefolia, mh?

Edit: casse accese, per meglio meditare sui tonfi della vostra casetta.


Gracias ad Alan Weisman ed al solito orto di carta che ne ha parlato, tempo fa.

12 commenti:

Il Gambero Rotto ha detto...

Sono perplesso, cara equipaje. Sono infatti convinto che a casa mia ed al mio giardino basterebbero due anni per completare il processo. Che si trovino sopra un’antica base aliena o un cimitero di druidi?

meristemi ha detto...

Il video ci dice che spariranno prima le tracce dell'uomo nelle Americhe e poi in Europa.

equipaje ha detto...

Gambero, in effetti. Qui non abbiamo ancora messo i quadri alle pareti e già ci sono le crepe :(

Merris? Uh? Per via degli opossum?
(vedi non infierire, che' oggi invece mi sento appannata)

De toda manera, ultimi a scomparire saranno i copertoni nell'orto di Nicola :)

aramcheck ha detto...

Ho un amico che stava leggendo un libro sull'argomento, gli girero' il link al filmatino,

ciao

Nicola ha detto...

...e dopo i miei copertoni, solo le onde radio contenenti le interviste di Marzullo rimarranno a testimoniare la nostra esistenza nell'universo.
:D

equipaje ha detto...

:D

Aramcheck: se il libro non è quello di Weisman, giragli anche il suggerimento di lettura (Weisman, Alan / Il mondo senza di noi - Torino : Einaudi, 2008 ; 14,50 €), così poi vengo a sbirciare la recensione :)

meristemi ha detto...

Case di legno in nordamerica vs. case di mattoni in Europa

equipaje ha detto...

(Altro che appannata) :(

giam ha detto...

...non ho ancora letto il libro, ho letto recensione su "Le Scienze" e lho visto in biblio del paesello.
Mi chiedevo banalmente: e le centrali nucleari, eletriche, i depositi petroliferi e chimici, etc., senza manutenzioni e sorveglianza che farebbero senza di noi?
Vabbè, l'ho sempre citata/detta 'sta cosa e la dico pure qui: sono un ecologista egoista: con catastrofi davvero notevoli (anche da inquinamento) la vita "naturale" mica si estinguerebbe: batteri, tardigradi ed altro camperebbero benissimo e con tanto spazio a disposizione, senza di noi.
mah...
Ciao a tutti

equipaje ha detto...

Hola!
Se leggi e trovi le risposte alle domande, fa' un fischio :)

(mo' vengo a mettermi in pari)

aramcheck ha detto...

così poi vengo a sbirciare la recensione :)

Sì il libro era quello e Uther (lui era il tipo) lo ha poi recensito qua:

http://ozia.splinder.com/post/19630858/Il+mondo+senza+di+noi

equipaje ha detto...

Grazie! :)