martedì 26 febbraio 2008

Notizie

La buona notizia è che quindici giorni fa, per circostanze qui irrilevanti, son diventata la felicissima proprietaria di un Pignatti del 1982 venuto via gratis (tre volumi, 2.324 pagine, peso 6.850 grammi; prezzo di copertina 390.000 lire, costo attuale 224,50 euro se acquistato online).
Il che non significa che io lo sappia leggere.

L'altra notizia, è che il nuovo Pignatti di cui si vocifera da anni uscirà "a brevissimo": quando si dice tempismo.

Notizie non rilevanti sono invece che, l'altra sera-notte, riattraversando la città in bici dopo la serata al Museo di Scienze Naturali dove mi sono sciroppata una lezione sulle rosacee a dir poco criptica, mi sono imbattuta, nell'ordine:

- in una pattuglia di City Angels dai ceffi veramente poco raccomandabili. Deve trattarsi di psicoprevenzione: se spaventiamo il cittadino forse questi non andrà poi in giro a far casino;

- in una troupe impegnata in servizio fotografico notturno di moda nella galleria della stazione Centrale tra viale Brianza e viale Lunigiana, con modella bionda da tamponamento a catena. E' una galleria dove si danno convegno gli oggetti delle cure degli Angels di cui su. Modelle e barboni, un contrasto piuttosto fortino;

- nel "villaggio dei giornalisti" dove un Capodanno del secolo scorso ci fu una festa dove tutti s'innamorarono di tutti (nessuno lo sospetterebbe, ma ci fu un tempo remoto in cui Milano non era popolata esclusivamente da modelle e da copy).


Flora d'Italia / Sandro Pignatti ; comitato di redazione: Anzalone B. ... [et al.] - Bologna : Edagricole, 1982
581.945 (20.)
PIANTE. Italia

1 commento:

marzia ha detto...

il pignatti... quante ore ci ho passato sopra... ce l'ho qui a casa, non mi posso permettere quello nuovo, quindi terrò questo!
comunque, ricordo certe sere con i colleghi, alle 22:00, a cercare di vedere i peli stellati di un qualche hieracium...