giovedì 8 ottobre 2009

Scrapbook

Roma, 6 ottobre 2009. Nicolò Ghedini, nel corso della sua arringa di fronte ai giudici della Corte costituzionale, nell'ambito dell'udienza sul Lodo Alfano:
La legge e' uguale per tutti, ma non per forza lo e' la sua applicazione.

(e -piccolo update- anche questa la incolliamo qui "a futura memoria" ==> Farewell Angelino) :))


Nel corso dell'ondatina di post sulle IAS lei ha deciso che:
... quando iniziate a fare così tanti discorsi seri, bisogna che qualcuno vi aggiunga un po' di frivolo.

E sapete che vi dico?
Che Erbaviola -per questa volta almeno ;) - ha ragione.

Il giochino "Honest Scrap" oramai credo lo conoscano tutti, ma ricordo comunque che consiste:
- nell'indicare onestamente 10 cose personali, presumibilmente ignote a chi legge
- nel nominare altri 10 sventurati.

Ecco dunque qui dieci cose che non sapete di equipaje (e che potreste seguitare ad ignorare vivendo ugualmente sereni, e tuttavia):

1. ... non ha mai imparato a fare bene lo scoubidou -e no, inutile mandarle il tutorial, sul tema ha un blocco totale! (ma quanto le rode, 'sta cosa?)

2. ... da piccola ha fatto i nazionali di ginnastica artistica, da adolescente ha giocato nella squadra di softball della sua città, da grande si è data al free climbing. Per farla finita con l'estremismo sportivo c'è voluta la canoa (devo raccontarvi di quella volta che rimase incravattata sul Sesia?)

3. ... sospetta di avere un bell'Edipo non risolto, ma ci convive da sempre senza farla poi tanto difficile.

4. ... è un soggetto piuttosto distratto: in autostrada guida a 80 all'ora pensando ai casi suoi -e che avrà mai quella gente da strombazzare-, in posta le passan davanti anche le vecchine, al lavoro si dimentica di fare i concorsi (si lascia al lettore ogni deduzione sulla sua rampante carriera).

5. ... prima di approdare all'attuale occupazione, ha collezionato lavori degni della biografia di uno scrittore maledetto sfigato. Ha fatto la cassiera al supermercato, la trimestrale alle poste, la freccia in Fiera e persino -per qualche ora- il Pony Express. Ha insegnato matematica e fisica, ginnastica, spagnolo. Animatrice in un centro per il tempo libero frequentato quasi esclusivamente da malavitosi, organizzatrice di tournée per un noto teatro milanese (devo forse raccontarvi di quella volta che rimase rinchiusa in un camerino con Luca Barbareschi in perizoma?). E decine, centinaia di ricerche di mercato con interviste impossibili a iscritti al Partito repubblicano, frequentatori di sale corse, consumatori di whisky, esperti di logistica and so on.
Mulier sum, humani nihil a me alienum puto, diceva di sé. E soprattutto, poveretta, doveva pur campare.

6. ... quando prova affetto e/o simpatia e/o interesse verso qualcuno o qualcosa, tende ad esprimerlo in spagnolo.
(Il primo che si azzarda a citare "Un pesce di nome Wanda" lo banno a vita).

7. ... ha passato l'intero 1995 nelle moschee di Milano.
(No, non si stava convertendo. E no, non aveva e non ha fidanzati musulmani.)

8. ... più vita vive, più cose vede e impara, meno le riesce di prendere sul serio cose e persone -a partir da sé stessa.
(Il fatto che ormai parli di sé in terza persona come Giulio Cesare -e come Silvio- è un semplice segno di delirio, mica altro) ;)

9. ... dipendesse da lei, dormirebbe dodici ore al giorno.

10. ... è assolutamente, completamente, acriticamente e pregiudizialmente contraria a qualsiasi dieta, religione e/o credo politico che contempli o anche solo preveda l’abolizione del cioccolato.


E ora: garden party!
I signori uomini, come è noto, non amano molto parlare di sé: coinvolgiamoli dunque in modo massiccio e lasciamo che ricada quasi esclusivamente su di loro la nomèa di "vecchi barbagianni 1.0" (cit.) che non sanno stare al gioco ;)

Ecco i dieci fortunati prescelti:

1. Cat, perché quando erbaviola passa i meme a me io li passo a lui :)

2. Mauri, perché l'autunno gli fa male assai e anche lui ha bisogno di svagarsi un po' ;)

3. Silphion, perché spero che il mio erbalista di fiducia prima o poi ci racconti l'appassionante vicenda della polizia di Lumbini che lo scorso 20 settembre ha bloccato 27 quintali di Pterocarpus santalinus (!!)

4. Caprette tibetane, perché basta vacanze, è ora di bloggare.

5. Los/mogotes, perché finalmente si decida(no) a parlarci di Cuba.

6. Harlock, perché non ecceda troppo con quella "meditazione" ;)

7. Giam, perché ama giustappunto dipingersi come un "vecchio barbagianni 1.0" che mai e poi mai si potrebbe prestare a un abominevole gioco come questo ;)

8. Oryctes, perché di lui, al momento, sappiamo solo che è un "allattatore provvisorio di pipistrelli neonati, un fabbricatore di protesi temporanee per insetti stecco mutilati, il dirigente d'asilo per duecento raganelle neometamorfosate e scorpioni neonati", we want more!

9. Terre basse, perché salva le galline perdute in su la via. Vi par poco?

10. Terre alte, perché: "no Franz, no party!"


E no, no, no: non mi ringraziate! :)

39 commenti:

meristemi ha detto...

Barbareschi in perizoma? Oggesù.

francesca/MoscO ha detto...

ecco perche' mi fischiavano le orecchie: disdico l'appuntamento dall'otorino ;)

(la freccia in fiera? una cosa del genere?
http://tinyurl.com/ya82opa
dev'essere stato divertente! :D)

equipaje ha detto...

Meristemi ecchetedevodì: tali erano i panni di Lisandro nella libera interpretazione del costumista. Dovrò mica postare anche una foto di scena, spero? ;)

Francesca: esatto! Con me nella parte del palo. No, mica tanto divertente far la freccia :)

Il Gambero Rotto ha detto...

Mi compiaccio: i punti 1, 4, 8 e 10 si adattano perfettamente anche al sottoscritto.

Più che dal perizoma di Barbareschi *, mi confesso vivamente incuriosito dalle “ricerche di mercato con interviste impossibili a iscritti al Partito repubblicano”. Come riuscivi a scovarli? Erano socievoli oppure pericolosi? Scusa l’ingenuità delle mie domande, ma non avendone mai incontrato uno che non fosse già impagliato…

PS: mi rallegro per averla scampata, ma rifiuto l’appellativo di “vecchio barbagianni 1.0”: self-outing, a suo tempo, l’ho fatto ;-)

* PS n.2: cosa bisogna aver mai combinato nelle vite precedenti, per ritrovarsi ad essere il perizoma di Barbareschi?

equipaje ha detto...

Scherzi? Socievolissimi erano: ti accoglievano sorridenti e festanti, ben consapevoli di essere oggetto di studio proprio in virtù del loro essere i Panda dell'arco costituzionale.
Trovato il primo, si procedeva con il celebre metodo di "campionamento a valanga" o "a palla di neve" (snowballing). La Valanga Verde, in pratica ;)

giam ha detto...

Non ho un blog personale, per cui, sperando che non si arrabbi, posto qui i miei dieci "segreti". Preavverto: sono deludentissimi

- mi piacciono molto i bambini, ma, a causa di aspetto esteriore non gradevolissimo e pure un capellino trasandato, suscito orrendi sospetti nei genitori (se mi conoscono anche solo un po', mi ammollano i figlioletti a mo' di baby-sitter)
- non mangio carni bianche ed interiora (mi fanno impressione)
- dormo indossando vecchie camicie (quelle con il colletto logoro, la macchia ineliminabile, etc.) e non chanel n. 5
- cucino discretamente, quasi sempre per necessità, ma mi ci diverto anche; cavalli di battaglia: polipi affogati, pasta e patate, tiramisù... e poco altro
- dai (pochi) amici vengo considerato: prolisso, pigro, ansioso... insomma: 'na vera palla
- credo di aver fatto tutte le esperienze disponibili ad un provinciale isterico
- per i primi 23 anni di vita fui campano; da circa 28 anni sono toscano
- non amo i "napoletani" (categoria in cui vengono compresi quasi sempre tutti i campani e, spesso, anche oltre) "simpatici e fantasiosi" nè chi pensa che lo siamo. De Crescenzo non me lo fate vedere neanche in cartolina. Grazie.
- fra i miei film di culto inserirei indubbiamente "Il sorpasso" e "Blade Runner" ("...informazioni... date di immissione... longenvità...." - "occhi... solo occhi... io fale solo occhi...")
- la lettura o l'ascolto di vacanze e viaggi mi portano sonnolenza (esiziali le foto e frasi come: "...le palme arrivano fino alla spiaggia..." - "...lì vivono con poco e sono felici" - "...il/la tipo/a dell'agriturismo ha tagliato i ponti con..." - "...e c'era tanta gente strana, ma proprio strana..." - "..in questo posto si era fuori dal mondo..."). Per fortuna le diapositive si sono estinte.

Problema: non so proprio chi coinvolgere nel gioco, in quanto non frequento molti blog, nè ho un rapporto "stretto" con blogger, con l'esclusione di equipaje e qualche altro già coinvolto da altri.

equipaje ha detto...

Avverto con chiarezza l'esistenza di un nesso tra l'autodescrizione da orco di cui al punto 1. e la precisazione di cui al punto 2. (non mangio carni bianche)

;)

Harlock ha detto...

...bene bene!!!

Anch'io ho fatto molto sport, ma sono stato sempre un brocco!

francesca/MoscO ha detto...

quella della canoa e quella delle moschee pero' le voglio sapere!

(PS: quasi fatti i compiti. Quasi :P)

equipaje ha detto...

Niente compito, niente raccontino! :-P

Harlock, ho forse detto che io non lo sono? ;)

Andrea ha detto...

Sono anch'io un cioccolato fan! Bellissimo. Io il compito l'ho fatto, me la spieghi la questione delle moschee?

mauri ha detto...

Per prima cosa devo dire che non amo questi giochini a piramide, di qualunque tipo siamo, sono catene di Sant’Antonio infestanti come la peggior specie aliena, anzi molto peggio, perciò non darò seguito alle infestazioni, io sono uno resistente voglio la mia biodiversità, ma comunque non voglio sottrarmi alla curiosità, per quel che vi o ti può importare elenco le 10 cose sconosciutesegreteoscure.
1 – Studi di chimica, studi di tecnologie lattiero casearie e altre boiate del genere.
2 – Lavori svolti: settore metalmeccanico per breve tempo, settore lattiero caseario, settore tessile per lungo tempo, attualmente e in passato recente settore alimentare, più cose secondarie di scarso interesse anche per me quindi immaginati per te.
3 – Mi considero uno schiavo moderno dovendo lavorare, uno schiavo senza catene, proprio la peggior specie, ma ho bisogno del vile denaro per vivere, mi consola solo il tipo di lavoro, legato al cioccolato, meno male che ci sono quelli che lo mangiano come te altrimenti sarei disoccupato.
4 – Ho praticato canoa, speleologia, amo la montagna camminare e fare ferrate, nuotare e cose simili.
5 – Al tempo stesso posso rimanere seduto ad un tavolino per ore in un rifugio di alta montagna con davanti un bel strudel e una bottiglia di vino, ottima meditazione, specie dopo una buona bottiglia.
6 – Amo la buona cucina, fare cene con gli amico, ho seguito la cucina macrobiotica per un lungo periodo, quella naturale, ma comunque di qualcosa bisogna morire, attualmente la mia cucina è varia, ma quasi assente la carne, fatte salve alcune vecchie ricette, insomma sono un goloso.
7 – Strano ma vero producevo tofu, temphe e seitan con sistemi completamente artigianali con una mia piccola attività che poi ho chiuso quasi venti anni fa.
8 – Di origini venete, ma sono nato in piemonte, e vivo in toscana.
9 – Sono anti-un sacco di cose, (guerra, partiti, gruppi di potere, gruppi religiosi, multinazionali, l’elenco è troppo lungo per scriverlo quindi mettiamo ……….), una specie di anarcoasocialecheamastarefuoridallaconfusionedelmondo, ma che poi è costretto a vivere dentro a questo mondo iperincasinato.
10 – Sognatore, nato sotto il segno di una cuspide pesci/ariete o ariete/pesci, che tanto è lo stesso.
Comprendo che i punti sono pochi per descrivere i lati oscuri e ignoti, ma ne hai chiesti solamente 10, perciò ora basta.

losmogotes ha detto...

invece di postare un commento qui mi sono subito precipitata a fare il compito richiesto da equipaje, si vede che non siamo ancora ben abituati alla vita da bloggers, scusate. le 10 cose su di noi lo trovate sul nostro blog... ciao

Artemisia Comina ha detto...

se mi fosse mai capitato di ricevere l'allarmante invito, avrei risposto proprio come Anonimo.

equipaje ha detto...

E che nessun dica che in rete non si trova gente interessante! Abbiamo pure localizzato lo spacciatore di tofu e seitan di Erbaviola :)

Andrea: una tesi, no? Ricerca su campo con osservazione partecipante da Ramadan a Ramadan, quel genere di cosa lì.

Quale anonimo, Artemisia? 0:-)
(L'hai scampata per un pelo)

luigi ha detto...

ah ..incravattata sul sesia..
La prima volta che l'ho fatto uno str...o di "amico" che guidandoci diceva di conoscere benissimo il fiume. E' finita che ci ha scaraventati tutti,inconsapevoli, giu dalla rapida di balmuccia.
Ne siamo usciti fortunatamente tutti senza grandi danni.. ma ho smesso di considerarlo "amico"
(anche se poi qualche mese dopo, sempre con lui, abbiamo fatto il salto della diga del Maira..):)

equipaje ha detto...

Ecco, giusto da quelle parti: poco più a valle di Balmuccia e poco prima di Isola di Vocca (dove c'era la scuola di M. Bernasconi). Una tranquilla settimana di paura! :)

luigi ha detto...

ma andavi in canoa da parecchio? o era una delle prime volte?

equipaje ha detto...

Una delle prime (a parte qualche giro su lago) e, soprattutto, anche una delle ultime!
Troppo rapide le rapide, per noi bradipi :)

meristemi ha detto...

Nessuno ha chiesto lumi sullo scubidù. Non siate timidi.

equipaje ha detto...

Lo so che siete gentili e non volete infierire. E comunque, in materia di difficoltà con lo scubidù (skubidù, scoubidou) lascio generosamente la parola al Gambero! ;)

(ora di postare altro, lo so, lo so).

luigi ha detto...

beh si, incravattarsi in rapida dopo solo qualche giretto sul lago penso sia equivalente al farsi morsicare da un dobermann, da piccoli, la prima volta che si carezza un cane :)

Il Gambero Rotto ha detto...

Pur non potendo rimanere sordo all’appello della squisita padrona di casa, sullo “scoubidou” mi limito al minimo sindacale (che vale a dire citare Wikipedia).

Lo scoubidou è l'arte e il passatempo di intrecciare alcuni fili colorati, per ottenerne dei piccoli oggetti, solitamente usati come portachiavi, braccialetti, collane o altri ornamenti.

http://it.wikipedia.org/wiki/Scoubidou

equipaje ha detto...

Data la temperie politica qui mi si costringe a una citazione serissima, comprensiva di "cribbio" e di "incubi azzurri":

"Cribbio, un uomo in mare si salvi chi può!"
Prego, si rilassi lei è in stato di shock!
C'è un uomo in mare... ma lei chi è?
Son solo un tale che parla di sé.

Scubidù, scubidù
puoi salvarmi solo tu
ripescami, riciclami esorcizzami
da questi azzurri incubi...

Scubidì, scubidà
per amor di verità
ammetto di esser stato disponibile
a certe tentazioni frivole.


(Sergio Caputo, Scubidù, 1998)


(e mo' basta, che ci ho da lavorare)

caprettetibetane ha detto...

Devo dire che subito non ho capito a che si riferiva il tuo commento alle foto della mia collezione di Agavi, benissimo allora, proseguo con le altre nove:
2) a scuola spacciavo sigarette, ne avevo la soffitta piena dopo la stagione da marinaio ed io non ho mai fumato.
3) chi mi invidia perchè a 15 anni navigavo su un due alberi e mi pagavano pure, ricordo che se finiva un assorbente nel cesso, bisognava tirarlo fuori con le mani altrimenti si rischiava il naufragio...
4) studi da perito elettronico poi ti trovi a girare negli allevamenti di tacchino a contare sacchi di mangime e le zampe dei tacchini deceduti.
5)abbandonati i tacchini e il nord Italia ti ritrovi a passare le notti a litigare con riottosi bruciatori a gasolio nelle serre di Albenga.
6)da bambino mia madre insisteva per insegnarmi il tedesco senza molto successo, l'ho però imparato rapidamente più tardi sulle spiaggie alassine.
7) Old Men, chi pensa che il radioamatore sia un solitario che trasmette in morse, non mi ha mai visto con tasto e cuffia mentre gli amici grigliavano salsicce sotto l'antenna, in attesa del passaggio del Rally.
8)quando da scapolo trascinavo gli amici in Corsica, le mogli mi odiavano, quando mi sono sposato ridevano, pensando addio Corsica. Invece ci vado con mia moglie, e loro a casa.
9)mai concedere libertà sessuale alle caprette, ti ritrovi con un branco belante in pochi anni.
10)Russate di notte e vi svegliate al mattino con le costole incrinate dai calci di vostra moglie? Fatevi uno chalet di legno e trasferitevi lì, sarete felici in due...

Finito l'outing, Paolo

Artemisia ha detto...

Sei troppo forte!

Condivido perfettamente il punto 10.

equipaje ha detto...

Grazie Paolo per svelare il retroscena: speriamo sia antisismico, lo chalettino ;)

(Siete una miniera di storie di vita e di competenze, è un autentico piacere leggervi) *

silphion ha detto...

In effetti non pensavo di ringraziarti...

Anonimo ha detto...

signora equipaje, non sto snobbando...sto galleggiando...a presto, catinincognito

equipaje ha detto...

Marco, Cat: chi arriva ultimo esce con Erbaviola pre-caffeina! ;)

meristemi ha detto...

Ma guarda te che roba, è peggio dell'influenza suina. Oink.

silphion ha detto...

Fatto!

cat ha detto...

Eccomiqua!

1- Chiedetemi pure una torta a dodici piani, seicentokili di biscotti, una parmigiana di melanzane da mezza tonnellata, ma NON chiedetemi di aggiustare una qualsiasi roba elettrica! Le mie facoltà in questo campo arrivano al massimo al cambio della lampadina, se il lampadario non è troppo complicato.
2- Se vedo dell’acqua scorrere o un bel fuoco crepitare NON posso non sfregolarmi le mani e avere dei brividi lungo la schiena, lo fa anche mio papà e mio fratello, se c’è gente, metto le mani in tasca…è grave?
3- Diretta conseguenza del punto 2, quando sono veramente stanco e cerco l’ispirazione fisso l’oblò della lavatrice in funzione, sì sì, a volte anche per dei bei quarti d’ora; oh, la tensione se ne va e le idee arrivano belle profumate e pulite. Ho inventato un nuovo metodo di meditazione o c’è qualche altro adepto della lavatrice trascendentale?
4- Parecchio tempo fa giravo con i capelli di un bel blu notte;
5- La Bee, mia moglie è più alta di me! Io però non uso né tacchi né solette.
6- Mi frego le pagine delle riviste dalle sale d’aspetto dei medici, un colpetto di tosse e vai!
7- Ho un olfatto da cane da trufola; a volte è un bene, riesco a cucinare senza assaggiare, capisco se una cosa mi può far male già annusandola, ho una buona memoria olfattiva; a volte però è un flagello, le puzze mi stordiscono, gli arbre magique mi causano visioni, e NON sopporto la puzza di fumo di tabacco – quando vivevo con i miei ero confinato in camera mia, mio papà si ciucciava due pacchetti di cicche al giorno, mia mamma e mio fratello un altro pacchetto a testa…o diventi tossico o integralista!
8- Riesco a mettere un occhio dritto e l’altro storto e viceversa, palleggiando con le iridi;
9- Amo i cani smodatamente, ci guardiamo, ci capiamo, ci sorridiamo (sì, i cani sorridono!) e dagli amici pelosi che ho avuto ho imparato molto; ho un grande cruccio, non poter far crescere i miei figli con la compagnia di un cane. A compensare abbondantemente ci pensano i nonni: cani, capre, asini, galline e chi più ne ha più ne metta.
10- Mi piace la compagnia, la convivialità, ma me la godo meglio di “sbighez” (in posizione defilata, per i non bolzanini), mi piace stare ai bordi.
Fiiuu, ce l’ho fatta.
Per la passeggiata con Erbaiola, anche subito; ho sempre dei pocket coffee in borsa!
(giro sempre con una mega borsa arancione e i cococoffi sono i miei cioccolatini preferiti – ecco il num 11 e il 12 venuti via al prezzo di 10!)
L’hai voluto tu signora Equi ;O), ‘notte, cat

equipaje ha detto...

Dodici al prezzo di dieci forse, ma almeno cinque sono riciclati alla grande (cfr i punti: 2., 3., 4., 7. 9.)!

Meme antivirale in linea con le nuove disposizioni di Topo Gigio: ci si soffia il naso al domicilio dell'invitante ;)

Erbaviola ha detto...

ah, ci voleva!
ma, riguardo al punto 4 ... io me lo ricordavo di fare i concorsi ma il risultato è stato né più né meno che il punto 5. Anche a vincerli.
il cioccolato è vegan, w il cioccolato. In attesa di tua eco-equa-conversione alla quasi totale sostenibilità, mi autoinvito a farmi raccontare cosa diavolo combinavi al punto 7.

besitos!

cat ha detto...

orp..sigherina maestra mi ha beccato, no è che io, ecco, appunto...veramente non mi ricordavo di avere già fatto il meme! e poi la nuova moda del meme nei commenti non l'ho lanciata io, ma mi è sembrata divertente...eppoi non c'ho mica così tanti misteri da svelare ;O)

sai che sono andato a spulciare nel blogghe ma non ho ancora trovato quando l'ho fatto? salüti, cat

equipaje ha detto...

Lei signorina Erbaviola fili a rileggersi i precedenti commenti (sia perché meritano, sia per il punto 7., sia perché vi è citata)

e lei signor cat si provi invece a gugolare
"cucino in giardino" + lavatrice
e vedrà quanto è pericolosa, l'internette ;)

(ma non mi stanno attenti 'sti benedetti ragazzi, non mi).

Erbaviola ha detto...

ah, sono sempre fregata da netnewswire che ogni tanto mi taglia i commenti sui blog di bloggers. effettivamente dovrei avere la pazienza di notare in alto "37 commenti" e contare quelli visualizzati, solo una decina, così da cliccare direttamente sul blog e leggerli lì. mmmmhhhh... considerando la mia pigrizia, mi limiterò a cambiare feed reader ;)

temo però che la 7 non sia stata abbastanza ampiamente spiegata per i miei gusti pignoli, mentre, ahimé, il tofu e il seitan di Mauri non posso averli provati, vent'anni fa ero ancora sotto l'egida della patria podestà che imponeva l'ingozzo a carne e il divieto di qualsiasi dieta, filosofica o dimagrante che fosse.
Peccato che Mauri non lo faccia più il tofu e il seitan, tra gli attuali produttori ne conosco solo una simpatica e affabile :)

equipaje ha detto...

Non più produttore ma possessore di know-how ;)

Sul punto 7. (e su molto altro) ci saranno future occasioni. Come chicca odierna -giusto a proposito di outing superinteressanti ben occultati nei commenti- suggerisco caldamente di leggersi
la vera storia della quadrupla vita di meristemi
(nientepopodimeno!), nei commenti all'Honest scrap di Andrea ;))