mercoledì 10 dicembre 2008

Ma non dovevamo rivederci più?

Mara:
Un 2008 intenso: ho vinto il concorso da ricercatrice, R. è candidato alle elezioni regionali e, ah, giusto, ci siamo pure sposati. Sono una disgraziata... ti ho pensata tanto e poi non ti ho mai chiamata, vediamoci presto...

[seguono altre buone intenzioni, ad libitum]

Gio':
noooooooooo, non ci avrei mai creduto di trovarti qui! :))

[nemmeno io, giuro]

Andrea:
Ma che bello! Pensa, un anno fa sono andato ad Agraria per vedere se lavoravi ancora lì e farti un salutino. Intanto "diventiamo amici" [...]

...
Un anno fa è andato ad Agraria per farmi un salutino?
...
Ho smesso di lavorare ad Agraria nel mil-le-no-ve-cen-to-no-van-ta-due (1992).
E da allora ho cambiato altre due Facoltà, e pure Ateneo.
...
... più di sedici anni che non ci si sente?!

Andrea -sorriso smagliante e perenne incapacità a restarsene fermo per oltre trenta secondi- secoli fa fidanzato con una mia collega di quando insegnavo all'Agrotecnico, eterno studente come me.
Cosa avrà fatto in questi oltre sedici anni, che non ci si è mai più neppure reincontrati in giro? Vediamo un po', eccolo qui. Andrea in giacca a vento e zaino rossi, a cavalcioni di un crepaccio, davanti a una tenda d'alta quota con bandierine tibetane da preghiera sullo sfondo, tirando la cavezza di un mulo da spedizione, sorriso Durban's per foto di vetta con corda e ramponi. All'epoca si andava al massimo in Val Grande, vedi un po'. Andrea al mare in buffe braghe corte, in muta da sub, ad Ushuaia con l'aria beffarda. Sopra lo scooter, in barca a vela, sulla pista da sci, e sempre, sempre, con lo zaino in spalla. Ho l'impressione che sia poi riuscito a trovarlo, il modo giusto per incanalare tutto quel suo travolgente surplus di energia :)

***
L'ho fatto, eh.
Ci ho dovuto pensare un po' su perché questo Feisbùk in realtà è un ficcanaso terrificante

buongiorno, benvenuto su Feisbùk! orsù presto dimmi, qual è il tuo orientamento religioso? e le tue preferenze sessuali? dove hai conosciuto il/la tale? a) vivevamo insieme, b) studiavamo insieme, c) avevamo una relazione, d) altro.
E' possibile che tu conosca Renzo Piano?


A parte il fatto che -a titolo prudenziale- io eviterei di andare a raccontare a questo spifferoso FB con chi-dove-come-e-quando una ha intrattenuto le sue relazioni, tenderei anche a tener separata la -si fa per dire- "real life" di FB dal blog.
Non so: voi che ne dite, come avete risolto o come vi barcamenate? FB lo tollerate, vi fa impazzire, lo schifate per principio?
Ditemi, che poi torno a parlare di piante (e per l'esattezza di: conifere, argh).

Noto infine di passaggio che la maggior parte degli amici coetanei informatizzati su FB non c'è. E che tra i pochissimi coetanei presenti la maggior parte son coetanee. Maschi più disinformati, più saggi o solo mooolto più pigri?

Grafico: da qui.

***
Updates:
Qui l'articolo di cui si parla nei commenti. Comparso tempo fa su Nòva 24 (inserto del giovedì de Il Sole 24 ore) e segnalato da Francesca.
Qui invece il libro su FB che quelli di Nòva 24 hanno poi scritto (è in edicola da pochi giorni).

25 commenti:

marzia ha detto...

no grazie
faccio fatica a tenere i contatti reali con gli amici, a causa di impegni reciproci e distanze... quindi preferisco dedicare il tempo "libero" ad una telefonata o una mezza giornata per andare in visita, piuttosto che perdermi su FB (non sono iscritta e non intendo farlo)

francesca ha detto...

Non mi avranno! Ne' me ne' tantomeno le mie misure, il mio numero di scarpe, la mia cartella elettorale, i miei gusti letterari, musicali, politici, sessuali.

NON MI AVRANNO! a meno che non mi paghino. loro pagare me, eh. Ma tanto, che un utente profilato vale un sacco di soldi. Sicuro non li regalo a quella manica di destri propriatari di fb.

E se certi tipi li ho persi per strada, forse valeva la pena perderli. CHe gli amici li si ritrova prima o poi, basta volerlo.

(sisi nel mio caso e' anche una questione ideologica, vi venisse il dubbio :D)

Equipaje, ora prova a cancellarti se ci riesci!

meristemi ha detto...

Renzo Piano? Ma che gente frequenti? Io almeno conosco solo un Carlo Collodi.

Nicola ha detto...

...confesso... mi sono registrato (sigh) ma fù colpa di mia sorella!
Il problema di fb (a parte i motivi di francesca con cui concordo) è che secondo me è anti-blogsphera... chiude la possibilità di relazione dietro i muri blindati di FB. O sei dentro o sei fuori... come sempre, preferisco essere fuori.
ps. attenta a Gianluca... è li da qualche parte con i cinghiali! ;)
e, conoscendo mia sorella... ci deve essere anche una mia foto (aiuto!)

Artemisia Comina ha detto...

no, niente fb. già stento a tener dietro, decentemente, ai rapporti che ho.

sono però curiosa, e mi piacerebbe che qualcuno che c'è stato racconti; fatto sta che in questo caso, come in altri del web, mi pare che sia difficile un discorso critico, che illustri, narri, faccia immaginare; manca una tradizione, una letteratura di viaggio. Tutt'alpiù siamo al bono-no bono. Aspetto un Dante, un Giuseppe Tucci.

ortolanodilaguna ha detto...

Non mi sono registrato e non lo farò in futuro (credo). Già mi è successo l'anno scorso che una ex che non vedevo da 15 anni (e che all'epoca mi aveva lasciato ), si è fatta viva trovando il mio nome e e-mail su google; mi ha voluto rivedere ed è stata una situazione piuttosto imbarazzante. Non voglio altre ex alle calcagna, immagina poi qualche creditore di cui ti sei dimenticato! alla larga fasc-buc

upuaut ha detto...

Sottoscrivo parola per parola e virgola per virgola il commento di francesca e lo sintetizzo cosi': manco morta :D

equipaje ha detto...

Il problema di "tener separato FB dal blog" non sembra porsi, bene! :D

- 5 non iscritti
(di cui: "manco morta" 2, "RL is better" 2 [però una è tentata], "eccesso di ex" 1)
- 1 reticente
- 1 iscritto obtorto collo (e forse addirittura con la cravatta?!)

Piacerebbe sapere tutto o almeno qualcosa su "quella manica di destri di FB", eh!
Altre note meno insensate in nottata, forse (ora c'è la Siberia, out there).

meristemi ha detto...

Il reticente è uno che schifa le cene di classe e detesta le rimpatriate. Se si è iscritto sotto falso nome per capire cosa fosse FB un motivo ci sara'...

equipaje ha detto...

Da brava gatta diffidente ho prima sondato anch'io il terreno come "equipaje" ed uscire dalla clandestinità m'è costato parecchio: in parte per i motivi di Franza e Uppe, in parte perché sono un animale sociale ma alla privacy ci tengo davvero parecchio. L'ho fatto solo perché il giochino col nick non funziona -ed in questo senso FB è assai diverso dal blog.
Tra i 19 e i 31 anni per me son state "case, amori, universi": vita lavorativa non sempre facile ma densa e varia, vita relazionale affollata, ambienti i più vari, tanta gente inutile ma anche un sacco di persone interessanti; più avanti anche un po' di politica. Mi capita spesso di ripensare a tutto questo, in questi anni da mona(de).
C'erano vari gruppi di amici (i montanari, i politici, quelli del gruppo di arabo, gli ex colleghi, gli ex e basta), ma ci son state anche varie diaspore: e se uno è in Bolivia, un'altra in Argentina, un'altra ancora anche solo a Roma, "prendersi mezza giornata", come dice Marzia, proprio non basta.
Poi a me ogni tanto piaceva pure fare una cena o una festa, averli lì tutti insieme -qui Artemisia mi capirà- ma nella vita vera son stata spesso stroncata dai veti incrociati. In teoria ora invece potrei averli lì tutti insieme, e senza nemmeno doverli sentirli battibeccare tra di loro.

Ma quanto chiacchiero :)

Belfagor ha detto...

Anch'io sono caduta nella rete di Fb, dopo averla snobbata e definita una sorta di Spoon River...Poi un amico (vero, no secondo l'assurda definizione di fb) mi ci ha tirato dentro per i capelli, ma...ho concesso un occhio, poche informazioni, più formali che altro...Ma ora ne vedo anche la funzione positiva: aggregare persone intorno a cause, gruppi, progetti, comunicare (va bè...per quanto lo consente fb) a distanza, ma anche intempo più o meno reale, lievemente cazzeggiare...basta solo amministrare quanto si vuole svelare di sé. Per gli amici di una vita non c'è bisogno di svelare tanto, perché ti conoscono, per gli altri basta quello che voui che sappiano, poi...pian piano, se qualcuno emerge, puoi svelare qualcosa in più...
E' una sorta di gioco in cui si confrontano gli spazi del detto e del non detto...

francesca ha detto...

dai una scorsa a quest'articolo qui, pubblicato su Nova24, di Sole 24 ore, noto organo comunista.

Se fosse vera solo la meta' delle argomentazioni portate sarebbe da stare alla larghissima. Gis' mi stava sulle balle prima, figuriamoci dopo :D

http://lucaboschi.nova100.ilsole24ore.com/tecnologia/index.html

/me che la dietrologia se la beve a colazione

meristemi ha detto...

Pero' buona parte delle critiche fatte a FB su quell'articolo sono valide anche per le piattaforme blog come quella che stiamo usando e per qualunque sistema sociale in rete (Last.fm per la musica, ad esempio). In forma più anonima, con più spazio per la creazione di paraventi (un narcisismo più basato sul logos che sull'immagine, diciamo cosi') ma ugualmente fungono o possono fungere da collettori di trend, indirizzi commerciali, selezione di target and so on. Trattandosi di rilevazioni statistiche poco conta che ad un campione corrisponda un nome: l'incremento dell'uso di certi tag dei post di tutto Blogspot o Wordpress può tranquillamente permettere di dedurre quale argomento trattare sul prossimi due chili cartacei di Elle, per dirne una.

E' tra l'altro il vero motivo del valore commerciale e borsistico di buona parte dell'economia 2.0, che altrimenti non si spiegherebbe secondo i parametri tradizionali.

cat ha detto...

equipaje, io non uso nemmeno i tag! eppure ho la posta intasata!
eppoi, cosa ti racconti, con chi hai perso per strada?
E' vero che il filtro dello schermo rende tutto meno imbarazzante, ma preferisco pescare a caso/naso, in acque aperte, i recinti mi danno claustrofobia! Col blogghe decidi tu quanto scoprirti, e nei commenti si ha la fortuna anche di incontrare tipi tipo te e via, a catena, tipi della barra laterale! chissà se i nostri profili in fb ci avrebbero mai fatti inciampare ;O). Comunque, adesso mi è montata una curiosità per 'sto fb...salüti cat (per fare la dieresi ho dovuto appoggiare lo spigolo del dizionario su alt, e con la sx schiacciare 129...quanto buon tempo, a casa dal lavoro...)

equipaje ha detto...

Cat ma tu hai la casella piena perché sei una blogstar, con tutte quelle donne adoranti! ;)
Figurati se io non vorrei aver "conosciuto" voi della barra laterale! (Però, ecco a voi vi conosco tra virgolette, in FB ci metterei solo quelli conosciuti in real life).

Francesca grazie per l'articolo, che pure -oltre a quel che dice Meristemi- mi lascia perplessa per il generale tono da "inferno e dannazione" (e anche per quell'insistenza sui confini nazionali, ma che gli ha preso?)

Belf, concordo. Oltre a fornire pochi dati occorre però anche farsi un ampio di giro di spunte nel settore Impostazioni > Privacy > ed in particolare nella sezione > Applicazioni > "siti wen Beacon".
Poi quanto sia davvero utile aderire a cause in modo così virtuale, eh, qui staremo a vedere.

E devo dire ancora una cosa. Sono affascinata dal livello avantissimo di integrazione di FB! Video, chat, mail, libri, foto, lì c'è tutto insieme e tutto a prova di analfabeta informatico quale me.
I due social network che avevo iniziato ad usare -Flickr e LibraryThing- mi sono improvvisamente apparsi lentissimi e farraginosi, e pure pochissimo "social".

Besos para tod*s, voy a comer algo :)

cat ha detto...

io intendevo piena di spam e di proposte pubblicitarie e ecc. ecc. i messaggi d'affetto delle fanzs fanno solo piacere ;O)
però, se un'amicizia "reale" si è persa per strada, forse doveva andare così, o forse hai ragione tu? vai in perlustrazione, tieni un diario di bordo e raccontaci di questa landa così pericolosa (equpaje mi raccomando: sassolini non briciole! gli uccelli se le pappano e poi, addio strada del ritorno!)
saluti, cat

davide ha detto...

AH "Facce da Libro" o "Libro di Facce" (FL comunque lo preferisco a FB). No, non lo frequento. Ho anzi ricevuto due email dadue tizi che volevano che mi iscrivessi per diventare amici, ma non chi erano questi due? Boh, non lo saprò mai.
Comunque un buon business.
Non mi iscriverò, dispendio inutile di energie.
A presto.

giam ha detto...

non ci ho provato nemmeno con FB... Intanto: non ho molto tempo ed il PC ce l'ho da condividere con n.2 figli maschi in piena operatività. Di poi: gira una storiella (non so quanto vera) di un tizio che ha organizzato una festa non virtuale per riunire i suoi settanta "amici" di FB. Se ne è presentato uno solo.
Ciao a tutti

equipaje ha detto...

Chiusura urne: 13/12/2008, ore 22.58.
Votanti: 12, equipaje inclusa
Risultati
No: 08
Sì: 04

ma secondo me qualcuno non ce la racconta tutta ;)

Giam, ma ne girano ben altre e ben peggiori di storielle! Vedi un po' Davide che viene contattato in mail da perfetti sconosciuti :)

Allora vado avanti in esplorazione, e niente molliche di pane (ci metto il miliario aureo, va bene?)

sorriso ha detto...

dunque quel bel gattazzo che ti simboleggia, baffo vibrante e occhioni scrutanti e curiosissimi riesce sempre a dettar legge, eh???

sparigliamo le carte, anch'io sono x il NO !
ho letto i pro e i contro, ho un sacco di amici che ci sn coinvolti, bombardamenti di sollecitazioni a destra e a manca ma continuo a ritenerlo un 'divertissement' senza alcun spessore, NON C'E' ANIMA là dentro, cioè esattamente l'opposto del blog !

Cat il 'blogstar' ahahah, verissimo però e, non tanto x le indubbie molteplici qualità personali, ma soprattutto appunto x 'il non detto', x quella complice atmosfera in cui involontariamente ti coinvolge semplicemente perché 'sa far parlare al meglio la sua natura'

questa x me la sostanziale differenza....

ciao, ciao

francesca ha detto...

per il tono di caccia alle streghe, hai ragione e' fastidiosissimo. Come quando Platone avversava la scrittura perché avrebbe distrutto al memoria, o internet paragonata al diavolo, le chat a un covo di pedofili, u.s.w. Ma ci sono argomenti e notizie da sapere prima di tuffarcisi ad occhi chiusi.

E finora ci vedo piu' svantaggi che vantaggi. Non mi avranno almeno finche' non si rovescieranno le proporzioni.

In quest'ultima settimana ho rivisto un amico lontano che non vedevo da 10 anni, e ex colleghi persi da 16. Senza bisogno di FB ma per merito di un paio di persone volenterose, dell'elenco telefonico e del passaparola. Ma quasi tutti questi non vorrei averli fra i piedi quotidianamente su FB, non so se rendo l'idea.

Come i quattro quindi degli ex compagni di classe per esempio :D

Poi sai, solo gli stupidi non cambiano idea.

equipaje ha detto...

Proprio così, la curiosità ucciderà la gatta (ehila', sorriso! certo che son cose diverse! e certo che cat è uno dei blogger più simpatici della rete! :)


> solo gli stupidi non
> cambiano mai idea

mi riservo di cambiarla persino io, figuress!

Fra', canzonicina? :)
http://www.youtube.com/watch?v=2Nbmd1NfP0Q

francesca ha detto...

Ossignur :D:D

Erbaviola ha detto...

Oserei un 'maschi più informati' e di conseguenza, per scelta di auto-tutela, più assenti.

E poi parliamoci chiaro: da che mondo e mondo ai maschi interessa conoscere nuove tipe e spacciarsi per ricco-bello-simpa-intelligente con sconosciute, mica sapere che fine ha fatto la racchia che avevano come compagna di banco alle medie, che ad andar bene ora magari è migliorata ma ha la loro età, quindi troppo :D

IO sul feisbuk non ci sono. Mi ha fagocitato anni fa, professionalmente, il suo antenato LinkedIN e da allora mi innervosisco costantemente per i messaggi che cominciano con "ooooohhhh ma tu veramente conosci xxyyy ???" e per quelli ancora più assurdi, tipo quello con cui hai lavorato mezza giornata dieci anni fa, che ti ha strappato il contatto perché ti sembrava brutto dirgli di no -che nella vita non si sa mai- e che si presenta con un "ti giro il contatto di un mio carissimo amico che sta per fare xy e vorrebbe un paio di indicazioni da te (leggesi raccomandazione/facilitazione/qualsiasi-one"
Ma chi sei? Chi ti conosce? - ecco, mi sto già innervosendo solo al ricordo ;)

No no no, rientro anch'io nei No-Feisbuk :D Hasta la victoria siempre!

p.s.
anch'io ho una ex-amica Mara che ha vinto il concorso per ricercatore e mi ha comunicato matrimonio e concorso più o meno così... buffo. ma sicuramente non è la stessa, trattasi di inutile facoltà letteraria

equipaje ha detto...

Buon anno Erbaccia cattiva, bacino, bacino! :) *